ARTICOLI

IL DIRETTORE

In Italia come in Francia molti cinema associativi non hanno dipendenti (salarié). Gestiti esclusivamente da volontari, riescono a fare 7-8 proiezioni a settimana, o ad aprire solo nei week-end. Come il cinema Pax faceva dagli anni ‘50 sino a 12 anni fa.

tronotNel 2004 dei volontari agguerriti vogliono rompere questa situazione di stallo. Al cinema Atlantic (con cui avrebbero fatto in seguito la programmazione condivisa) da un paio d’anni era stato assunto un direttore. Le entrate erano cresciute, riuscendo a coprire lo stipendio e a reinvestire nell’associazione. Perché non provarci ?

Da oltre dieci anni, Philippe é direttore e unico lavoratore a tempo pieno del Pax. Con il suo arrivo da subito aumentano le proiezioni : il cinema apre tutti i giorni e gradualmente passa a 4 spettacoli al giorno. Aumenta anche l’offerta di film proiettati, attirando così un pubblico più vasto (oggi 6-7 a settimana).

SCAN0002Philippe cura la programmazione, scegliendo i titoli tra la dozzina di nuove uscite a settimana, e la comunicazione. Il programma, fatto in casa, ha tutto quello che serve : sintesi, pulizia e completezza. Per la scelta dei film segue i consigli di alcune riviste specifiche per i professionisti di cinema ; Le film français Côté Cinéma propongono dati aggiornati sugli incassi delle settimane precedenti, analisi dei film in uscita, anticipazioni sui film più attesi. Andare a Cannes è poi fondamentale per guardare in una settimana una grossa parte delle programmazione art et essai dell’anno.

Una volta contrattati i film con il programmatore esterno si inizia a spuntare i file ricevuti. Oltre ai file dei film, le KDM (password che permettono l’apertura dei film) e i trailer . Assieme a Roger, volontario chef de cabine, il mercoledì il direttore testa tutte le playlist per le proiezioni della settimana.

Un’altra funzione capitale del direttore è l‘orientamento – per ogni nuovo arrivato una chiacchierata di un’ora serve a spiegare bene come funziona il cinema e l’associazione  – e il coordinamento generale dei volontari (assicurarsi di avere tutte le proiezioni coperte, tappare i buchi, risolvere i problemi, …).

Egualmente importante, un bravo direttore osserva i suoi avversari. Con un multisala nel paese affianco e un altro a 8 km la concorrenza può impaurire alcuni distributori, non sempre contenti di dare un film ad una piccola sala. Grazie a Rentrak (il loro cinetel) ai dati dei cinema di tutto il circondario, Philippe sa come posizionarsi in rapporto ai competitors : quale film ha fatto più ingressi negli altri cinema, quale quota di mercato abbiamo quando passiamo lo stesso film, se i competitors sono in crescita o meno. Una buona statistica può convincere un distributore a cedere un film conteso.

Infine ci sono gli sviluppi e i progetti a lungo termine : la creazione di una seconda sala, una rete dei cinema associativi della provincia per difendersi dall’invasione dei grossi gruppi.

L’arrivo di Philippe ha sviluppato il Pax, portandolo ad un livello economico e culturale più elevato, impossibile da raggiungere senza uno stipendiato competente. Ha reso più professionale e attrattivo il cinema, più competenti e sereni i volontari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...