ARTICOLI

LA TSA

Premessa : il sistema di leggi sul cinema in Francia é complesso. Ho cercato di essere il più chiaro possibile ma per paura di non esserci riuscito, e per evitare ripetizioni, sul dizionario puoi trovare le spiegazioni delle parole chiave.

Se sei andato in un cinema in Francia con il tuo biglietto, come ho descritto qui, hai pagato due tasse. L’IVA la conosci, ma la TSA cosa è ?

cartelloLa Taxe speciale additionnelle è una tassa che viene pagata dal cinema al CNCCentro Nazionale di Cinematografia, e entra a far parte del Fondo di Sostegno. Se non sai cosa é il Fondo di Sostegno questo articolo può esserti utile. Questo grande fondo pubblico finanzia l’industria cinematografica d’oltralpe nelle sue varie parti (produzione, distribuzione e esercizio cinematografico).

A COSA SERVE ?

All’interno del Fondo di Sostegno, la TSA finanzia due meccanismi di sostegno alle sale.

Con il Sostegno Automatico agli Esercenti, quando i cinema devono ammodernarsi possono prendere dei soldi da questo fondo. La lista dei lavori autorizzati è ampia : costruzione, miglioramento tecnico, abbellimento ma anche creazione del sito internet. Il montante a cui ogni sala ha diritto equivale alla TSA che ha versato nel corso degli anni, tranne per i multiplex che versano piú di quanto ricevono. In questo senso la TSA é un risparmio obbligatorio, che lo stato impone alla sala in vista di futuri investimenti : mica scemi ’sti francesi !

NO ALLA CARTA BIANCA. Come evitare il rischio che un direttore megalomane rifaccia le entrate del cinema in marmo di Carrara ? Quando una sala vuole utilizzare la “sua” TSA accumulata, ad esempio per costruire una nuova sala, ha dei vincoli. Deve presentare il progetto edilizio ad una commissione del CNC che esamina il dossier e dà il proprio parere. Se é favorevole si possono usare la TSA, altrimenti non ci sará alcun finanziamento.

Questo permette al CNC di scoraggiare dei progetti che reputa economicamente rischiosi e di evitare che i cinema sperperino i loro risparmi. Un fattore rilevate é il rapporto tra poltrone create e investimento totale. Se con ristrutturazioni importanti si guadagnano poche poltrone, l’investimento sarà difficilmente redditizio. Un coefficiente del CNC delimita quindi il massimo che si può spendere per poltrona creata. Ben inteso la sala può continuare da sola il progetto.

PRESTITO A TASSO ZERO. Con l’anticipo sulle entrate un cinema può spendere piú soldi TSA di quanto ne abbia accumulato. Una sala va così in rosso di TSA, ma non é grave perché la restituirà negli anni avvenire al CNC. Un meccanismo pratico perché le cifre delle ristrutturazioni sono sempre importanti ed un cinema indebitato non é bene per il sistema. Il CNC si traveste da banca e rende più facile l’ammodernamento delle sale tramite un prestito senza alcun interesse.

È bene ragionare in termini più ampli. Se dobbiamo costruire un nuovo monosala avremo più di 1 mln di € da trovare. Se la vecchia sala (in demolizione perché venduta o altro) ha accumulato negli anni molta TSA, abbiamo già un solido punto di partenza, con il quale sarà più facile riunire altri investitori (enti pubblici o banche) attorno al progetto.

Dicevamo prima che i multiplex pagano in TSA più di quanto recuperano. Grazie a questo margine, si finanzia il secondo tipo di sostegno, l’aiuto selettivo all’esercizio cinematografico. Delle sovvenzioni sono accordate per favorire la creazione e la modernizzazione di sale nelle zone disservite (zone rurali o nelle periferie delle grandi cittá). Un tentativo di riequilibrare il sistema : prendendo più soldi ai grandi gruppi (che ne guadagnano comunque abbastanza per aprire altre sale) si permettere ai piccoli cinema di riammodernarsi.

COME HA FATTO LO STATO FRANCESE A OBBLIGARE LE SALE A RISPARMIARE ?

In realtà la situazione odierna é molto diversa da quella di partenza. La TSA nasce nel 1948 e, nell’epoca del cinema di massa, i suoi guadagni erano così ampli che finanziavano il 90% del Fondo di Sostegno. Oltre la restrutturazione delle sale si incentivava la produzione di film francesi (azione che il fondo fa tuttora ma tramite altre tasse). La TSA era un espediente per trasferire una parte dei guadagni del cinema americano in favore del cinema francese (visto che tutti i biglietti sono interessati).

Oggi la produzione é sostenuta piuttosto dalle tasse televisive. La TSA – scesa al 35% del Fondo di Sostegno – finanzia solo la ristrutturazione dell’esercizio cinematografico, ritornando a chi la paga. Con un effetto kafkiano : i cinema sono obbligati a risparmiare dei soldi che a volte avrebbero bisogno di spendere (per esempio per delle assunzioni). Non si può contestare però che se la Francia ha il più grande parco sale d’Europa lo debba alla TSA.

graficoticketLE PARTICOLARITÁ. Contrariamente ad una tassa normale, non è pagata al ministero delle entrate ma direttamente al CNC, l’organo che si occupa di sostenere l’industria cinematografica francese. Permette al CNC di essere più autonomo dal governoCome tutte le tasse, é obbligatoria ; é fissa a 10,72% del prezzo del biglietto.

Ogni mese gli esercenti della sala devono dichiarare il totale degli incassi. La dichiarazione, come il pagamento, sono fatti OBBLIGATORIAMENTE on line, prima del 25 del mese successivo. I micro cinema, con incassi mensili di 750 €, non pagano questa tassa ma devono comunque farne la dichiarazione.

LA CURIOSITÀ : La TSA é del 16% sui biglietti dei film vietati ai minori di 18 anni. Per ritornare a Kafka, le sale a luci rosse finanziano da anni la ristrutturazione dei cinema parrocchiali 🙂

Per approfondire (in francese) : https://www.legifrance.gouv.fr/affichCode.do?idSectionTA=LEGISCTA000020908831&cidTexte=LEGITEXT000020908868&dateTexte=20140110

http://cinetribulations.blogs.com/tribulations/2004/11/composition_du_.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...